Friday 19 April, 2024
HomeIn evidenzaL’Ancona deve rimandare di nuovo il ritorno alla vittoria

Finisce 0-0 la gara di esordio del nuovo tecnico Boscaglia; un autentico scontro salvezza, quello del Del Conero, tra due squadre divise da due soli punti in classifica, a favore dei ferraresi.

Festa sugli spalti, per un gemellaggio tra le due tifoserie, un po’ meno in campo, dove, nella prima mezz’ora, regna il nervosismo, tant’è che, più che occasioni da rete, nel taccuino finiscono le ammonizioni.

Il primo della serie è il dorico Prezioso che, dopo il giallo del’11’, al 19’ rischia il rosso: entrata dura ancora su Fiordaliso, come in occasione della prima sanzione, il giocatore di casa viene graziato dal direttore di gara. Al 27’ nella lista dei “cattivi” finiscono Cella e Valentini per un reciproco sambio di “cortesie”

Al 33’ finalmente si vede un’azione ben congegnata dai padroni di casa: triangolo Spagnoli, Paolucci, con il primo che riesce a evitare l’uscita del portiere Galeotti; la sua conclusione a porta vuota viene respinta in extremis da Valentini.

L’Ancona del secondo tempo è più motivata e concreta. All’8’ sul traversone di Ayemang, stacco perfetto di Spagnoli, Galeotti vola tra i pali e riesce a salvare la propria porta.

Al 14’ è il collega dorico Perucchini a salvare la porta, alzando sopra la traversa il colpo di testa di Zilli.

Un minuto dopo, è ancora la squadra di casa a rendersi pericolosa, ma Galeotti spedisce in corner il sinistro di Spagnoli.

Dorici ad un passo dal vantaggio al 17’, ma Galeotti con il corpo ribatte la conclusione sotto misura di Spagnoli, poi Zilli gli nega la gioia del tape-in vincente, anticipandolo.

Brivido per la difesa dorica al 28’, quando Valentini, lasciato colpevolmente solo in area, colpisce di testa sfiorando il palo.

Si tratta dell’ultima emozione di una partita che finisce a reti inviolate.

Un piccolo passo in avanti per l’Ancona, ma l’appuntamento con la vittoria è rimandato e la classifica è ancora precaria.

ANCONA-SPAL 0-0

ANCONA: Perucchini, Cella, Mondonico, Pasini, Barnabà, Gatto, Paolucci (22’st Saco), Prezioso (18’st Basso), Agyemang, Giampaolo (22’st Moretti), Spagnoli. All. Boscaglia
SPAL: Galeotti, Ghiringhelli, Fiordaliso, Valentini, Tripaldelli, Dalmonte (43’st Breit), Buchel, Nador (21’st Collodel), Maistro (9’st Rao), Antenucci (21’st Rabbi), Petrovic (9’st Zilli). All. Di Carlo
Ammonti: 11’pt Prezioso, 27 pt Cella e Valentini, 35’pt Maistro, 12’st Barnabà, 19’ st Mondonico, 38’st Gatto, 41’st Rao

Recuperi: 2’+6’

(foto dalla pagina Facebook U.S.Ancona)

Autore

Giancarlo Esposto

Giornalista iscritto all’Ordine dei Pubblicisti dal 1985 – tessera n. 52020 - e scrittore. Ha all’attivo numerose collaborazioni con emittenti radio-tv e giornali su carta e online. Nel 2010 ha ricevuto la medaglia d’argento per i 25 anni di iscrizione all’Ordine, nel 2020 era nell’elenco dei premiati del Premio Giornalistico Nazionale Giuseppe Luconi. Come scrittore, dopo alcune pubblicazioni di sport, relative alla sua attività giornalistica e dedicate al vernacolo, si è dedicato alla narrativa, pubblicando 5 romanzi; il più recente "Anagramma di donne". Pochi mesi fa ha pubblicato il libro "Dal taccuino di un cronista", racconti di oltre trent'anni di giornalismo. Sportivo praticante fino a poco tempo fa, è stato sposato, vive con suo figlio, un cane, tre gatti e una tartaruga. Inoltre è parte attiva all’interno dell’Agenzia assicurativa Jesi 2.000. Una delle sue frasi preferite: “La letteratura, come tutta l’arte, è la confessione che la vita non basta.” (Fernando Pessoa).