Thursday 30 May, 2024
HomeIn evidenzaBrillano a Roma le medaglie della Libertas Taekowndo Jesi

Un bottino di medaglie per i ragazzi marchigiani ai campionati Italiani junior e senior a categorie olimpiche di Roma

Dopo cinque anni, la Capitale ha ospitato nuovamente i campionati italiani a categorie olimpiche di Taekowndo, in concomitanza con i campionati italiani junior. Le gare si sono tenute nel fine settimana al Palatiziano dove si sono sfidati anche i ragazzi marchigiani della Libertas Taekowndo Jesi.

Una vera e propria dimostrazione di forza degli atleti, ad iniziare dalla gara gara di venerdì con i senior Enea Costarelli (-58kg maschile medaglia di bronzo), Christian Santinelli (-68kg maschile, medaglia d’argento), Elisa Al Halwani (-57kg femminile, medaglia d’argento). Sabato è stata la volta dei junior con Kristel Quarta (-46kg femminile) e Michael Quarta (-48kg maschile, medaglia d’oro).

Un bottino di quattro medaglie conquistate che premia il lavoro svolto nei mesi di preparazione al grande appuntamento.

A testa alta anche contro i professionisti

Nel dettaglio, nella giornata di venerdì, dedicata ai senior, Christian Santinelli è stato sconfitto solo in finale da Dennis Baretta, atleta del gruppo sportivo carabinieri, mentre Elisa Al Halwani, ha perso in finale contro sua sorella Giada del gruppo sportivo fiamme oro. La dimostrazione in carne ed ossa di come la volontà e l’impegno permettano di combattere ad armi pari contro chi questo sport lo fa per professione ed è stabilmente nella top 20 della classifica mondiale. Portano a casa due medaglie d’argento significative, che li proiettano con forza e buon auspicio verso la parte finale di stagione.

Enea Costarelli si è invece fermato in semifinale disputando anche lui una gara da applausi, che effettivamente arrivano nonostante la sconfitta, per le prestazioni offerte e la medaglia di bronzo meritatamente conquistata.

Giovani Promesse

Sabato è toccato agli Junior, Kristel Quarta ha perso agli ottavi contro Rosa Bembi, anche lei marchigiana doc, anconetana e compagna di squadra nella selezione regionale, che poi diventerà a fine giornata campionessa italiana.

Suo Fratello Michael Quarta, in un Derby tutto marchigiano ha avuto invece la meglio in finale su Gianluca Graziosi di Ancona, anche lui compagno di squadra nella selezione regionale.

C’è da battere le mani per i nostri ragazzi, è stata una due giorni dolce e amara, le sconfitte ci aiutano a crescere, le vittorie ci confermano e concretizzano un lavoro lungo e continuo, alziamo l’asticella giorno per giorno e i ragazzi rispondono con prestazioni importanti. Siamo soddisfatti e vogliosi di tornare a lavorare, la stagione non è finita. Abbiamo ancora degli obbiettivi da inseguire, il percorso è molto chiaro. Per ora ci godiamo i risultati  conseguiti ma lunedì inizia un’altra settimana, si apre un nuovo ciclo e non vediamo l’ora di continuare a progredire“, hanno commentato i tecnici Emiliano Lo Pinto e Gian Paolo Demuru al termine della competizione.

Autore

Giorgia Clementi

Nata sotto il segno del leone, cresciuta nella capitale del Verdicchio. Dopo la maturità classica al Liceo Vittorio Emanuele II di Jesi scopro l'interesse per il mondo della comunicazione che scelgo di assecondare, dapprima con una triennale all'Università di Macerata, ed in seguito con una laurea magistrale in Giornalismo ed editoria all'Università di Parma. Spirito d'iniziativa, dinamismo, (e relativa modestia), i segni che mi contraddistinguono, insieme ad un amore unico per le bellezze del mio territorio.