Friday 19 April, 2024
HomeMarcheCultura Marche“Goccia dopo goccia”, giovedì 13 luglio a Jesi, lo spettacolo che racconta Carlo Urbani

Una nuova produzione del Teatro Giovani Teatro Pirata in collaborazione con Aicu per raccontare il medico dei poveri che scoprì la Sars

L’Anteprima a Jesi giovedì 13 luglio, alla Casa Avis di Via Guerri 5. Lo spettacolo, dal titolo “Goccia dopo goccia“, avrà inizio alle 21.30, realizzato dalla compagnia marchigiana Teatro Giovani Teatro Pirata – impresa sociale, in collaborazione con Aicu Associazione Italiana Carlo Urbani.

Un modo inedito per raccontare il medico marchigiano nel ventennale dalla sua morte ma anche l’occasione per riflettere sul coraggio degli uomini di scienza che, come Urbani, mettono la loro vita a servizio del mondo. Il racconto rinnova la denuncia verso il sistema delle multinazionali farmaceutiche che sono pronte a investire grandi capitali per qualunque farmaco serva ai ricchi occidentali, lasciando morire delle malattie più banali milioni di bambini del terzo mondo che non possono pagarsi cure da pochi centesimi. Una battaglia attuale oggi come vent’anni fa.  

Dedicato ad un pubblico di bambini, ragazzi e adulti, lo spettacolo nasce da “una chiacchierata con l’autore Francesco Niccolini, che a partire dalla storia di Carlo Urbani ha elaborato il racconto di Marco Paolini (nell’ambito della serie RAI La Fabbrica del Mondo), Goccia dopo Goccia ora è un nostro spettacolo”, spiega il regista Simone Guerro – È un volo intorno al nostro pianeta sempre più piccolo e indifeso. Un volo che atterra sulla storia di Carlo Urbani, medico sconosciuto ai più, celebre nella comunità scientifica. Nel 2003 arginò da solo il mondo dall’epidemia della Sars. È lui che diede questo nome al virus, che inventò il protocollo che abbiamo usato durante l’epidemia di Covid 2. E ci rimise la vita. La sua storia è un unico tra uomo e scienza, umanità e ambiente. Il nostro pianeta è appeso a un filo nell’arco della storia”.

Lo spettacolo,patrocinato da Aicu, e sostenuto da Fondazione Carifac, sarà presentato in anteprima a Jesi (AN), giovedì 13 luglio, alle ore 21,30 presso la Casa Avis di Via Guerri 5, nell’ambito di “Ambarabà, 25° Festival di Teatro, Laboratori, Arte e Natura” (Ingresso solo spettacolo: € 8.00 – Prenotazioni: al 334.1684688 dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 13.00).

Dopo l’anteprima, sarà in tour nei teatri italiani e nei festival di settore.

Autore

Giorgia Clementi

Nata sotto il segno del leone, cresciuta nella capitale del Verdicchio. Dopo la maturità classica al Liceo Vittorio Emanuele II di Jesi scopro l'interesse per il mondo della comunicazione che scelgo di assecondare, dapprima con una triennale all'Università di Macerata, ed in seguito con una laurea magistrale in Giornalismo ed editoria all'Università di Parma. Spirito d'iniziativa, dinamismo, (e relativa modestia), i segni che mi contraddistinguono, insieme ad un amore unico per le bellezze del mio territorio.