Wednesday 21 February, 2024
HomeMarcheCalcio, l’Ancona sprofonda e al del Conero passa l’Entella

Domenica 26 febbraio, allo stadio del Conero accade il peggio per l’Ancona, lascia passare l’Entella sul punteggio finale di 0-3. Per i dorici c’è poco da fare, sciupano le occasioni create mentre una maggior concretezza consente ai liguri di andare in vantaggio nel primo tempo con Tomaselli. Nel secondo tempo non cambiano le cose, al 7′ Zamparo sigla lo 0-2 e chiude su rigore Merkaj pochi minuti dopo.

ANCONA-ENTELLA 0-3

ANCONA (4-3-3): Perucchini; Mezzoni, Mondonico, De Santis, Martina; Simonetti, Prezioso (15’st Basso), Paolucci (15’st Gatto); Petrella (15’st Spagnoli), Melchiorri, Moretti (34’st Lombardi) All. Colavitto

ENTELLA (3-4-1-2): De Lucia; Parodi, Pellizzari, Reali; Tomaselli (19’st Manzi), Tascone (33’st Favale), Rada, Barlocco; Meazzi (19’st Siatounis); Zamparo (26’st Faggioli), Merkaj (33’st Morosini) All. Volpe

Arbitro: Carrione di Castellammare di Stabia

Reti: 17’ Tomaselli, 7’st Zamparo, 10’st Merkaj

Note: ammoniti Simonetti, Pellizzer, Paolucci, Faggioli, Moretti espulsi

Amaro il commento di Mister Colavitto che analizza così la netta sconfitta: “La squadra è entrata in campo con un piglio autoritario, con l’intento di battere gli avversari. Però la partita ha detto il contrario. Siamo stati puniti oltremodo per quello che si è espresso, complimenti all’Entella per aver capitalizzato al meglio. Noi, invece, non siamo riusciti a buttarla dentro. Primo gol ? E’ nato da un fallo laterale regalato, poi ci sono stati degli errori. L’Ancona? Non riusciamo a finalizzare , ci sono delle lacune che non sono riuscito a colmare. Nella ripresa ci sono stati dieci minuti di disordine che non mi sono piaciuti affatto. Poi, purtroppo, il secondo gol è viziato da una posizione irregolare. Accettiamo questa sconfitta, mi dispiace . Dopo la sfida con la Reggiana cosa è successo? Ci stanno accadendo le stesse cose che c’erano capitate nel girone di andata . Contro gli emiliani gli episodi ci avevano sorriso, adesso è il contrario. Io ci metterò tutto me stesso per fare felice questa piazza”. (credits Facebook usanconaofficial)

Autore

Cristina Carnevali

Di professione avvocato, fondatrice di capocronaca.it. Già collaboratrice e direttore editoriale per realtà locali, vincitrice del Premio giornalistico "Giuseppe Luconi" 2020 nella sezione "quotidiani on line delle Marche", oggi guida della redazione di capocronaca.it. Appassionata di sport, ha fatto i primi servizi sul campo, per poi occuparsi a 360° dell'editoria e della comunicazione.