Tuesday 16 July, 2024
HomeMangia e bevi“é”, il salame al Rosso Conero: l’ultima trovata di Tomassoni

La novità è stata presentata presso la Cantina Arco degli Angeli di Passo Varano, a suon di blues di Michele Coacci. Piatti preparati dallo chef Massimiliano Corvella

Dalla brillante collaborazione tra Cantina Arco dei Angeli e il salumificio Tomassoni nasce un nuovo prodotto, un salame a base di Rosso Conero, presentato domenica 24 settembre durante una serata organizzata ad hoc dai protagonisti, con degustazioni e musica. L’occasione è stata gradita anche per parlare di futuro, di nuove collaborazioni tra gli imprenditori del territorio e di un nuovo interessantissimo progetto.

Di fronte al paesaggio delle vigne del Rosso Conero, in un ambiente simpatico ed informale, le due aziende hanno portato a tavola il nuovo salame al Rosso Conero “é”.

Nell’occasione, gli ospiti hanno assaggiato antipasti a base di salumi Tomassoni, accompagnati dai vini Arco dei Angeli, e alcuni piatti preparati dallo chef Massimiliano Corvella di HOBO wild Fire.

Sulle note blues di Michele Coacci, Paolo Tomassoni e Lorenzo Chiucconi hanno raccontato la loro storia e le caratteristiche che contraddistinguono il salame “é“, nuova proposta enogastronomica a Km zero.

A seguire Paolo Tomassoni ha introdottto Daniele Caimmi, direttore dell’Organizzazione di Prodotto “Unione Suinicultori delle Marche” che ha come obiettivo la salvaguardia della produzione suinicola marchigiana.

Caimmi ha spiegato sinteticamente quali sono gli obiettivi che l’Unione dei produttori si prefigge, una reale attenzione alla produzione locale con elevata ricerca della qualità da garantire al consumatore finale, ovviamente tutto esclusivamente marchigiano.

Autore

Cristina Carnevali

Di professione avvocato, fondatrice di capocronaca.it. Già collaboratrice e direttore editoriale per realtà locali, vincitrice del Premio giornalistico "Giuseppe Luconi" 2020 nella sezione "quotidiani on line delle Marche", oggi guida della redazione di capocronaca.it. Appassionata di sport, ha fatto i primi servizi sul campo, per poi occuparsi a 360° dell'editoria e della comunicazione.