Friday 19 April, 2024
HomeAttualità“Mia”, un nuovo film girato a Porto Recanati

Porto Recanati farà da sfondo insieme ad Osimo e Loreto, alla nuova pellicola del regista Valentina De Angelis

Un viaggio dall’IPM di Napoli di “Mare Fuori“, la fortunata serie giunta alla quarta stagione in onda su Rai2 in queste settimane, fino alle coste marchigiane per Matteo Paolillo, attore e cantante napoletano rivelazione dopo la messa in onda della fiction.

Si è tenuta ieri a Loreto la presentazione del film “Mia” della regista Valentina De Angelis, alla presenza dei due attori protagonisti Matteo Paolillo ed Ester Pantano, anche lei star della fiction molto apprezzata “Makari”, in onda in questi giorni.

Le riprese partiranno il 25 marzo. Il sindaco di Porto Recanati Andrea Michelini crede fortemente nell’impatto positivo di questa opportunità che fornisce visibilità al territorio, superando il concetto di turismo legato solo alla costa.

Paolillo ha pubblicato delle foto del suo blitz ad Ancona di ieri, nel suo profilo Instagram, fornendo ai tantissimi fan (oltre un milione e mezzo di follower) dei suggestivi scorci del capoluogo dorico. “Eccomi
In una paesino delle Marche. Felice di questa nuova avventura. Ho preparato tante cose che arriveranno presto.
” (Foto da Instagram)

La produzione cinematografica si conferma volano per il turismo e l’economia che ruota attorno al cinema. Dopo “Alex Bravo, poliziotto a modo suo”, le cui riprese continuano tra Senigallia, Morro D’Alba, Jesi, Montecarotto e San Marcello, e che vedono impegnato l’attore protagonista Marco Bocci, le Marche sono di nuovo protagoniste con la fiction Mia e il giovane attore Matteo Paolillo. Che il fascino del Conero ispirino una nuova canzone?

Autore

Cristina Carnevali

Di professione avvocato, fondatrice di capocronaca.it. Già collaboratrice e direttore editoriale per realtà locali, vincitrice del Premio giornalistico "Giuseppe Luconi" 2020 nella sezione "quotidiani on line delle Marche", oggi guida della redazione di capocronaca.it. Appassionata di sport, ha fatto i primi servizi sul campo, per poi occuparsi a 360° dell'editoria e della comunicazione.