Thursday 30 May, 2024
HomeLifestyleDal Cuore alle Mani: ode all’artigianalità italiana di Dolce&Gabbana

Un’occasione unica per celebrare la bellezza, la creatività e il Made in Italy con il duo di stilisti più iconico d’Italia

Palazzo Reale di Milano ospita una mostra imperdibile dedicata al duo di stilisti più iconico d’Italia: Dolce&Gabbana. Intitolata “Dal Cuore alle Mani”, la rassegna celebra 40 anni di creatività e passione, svelando l’anima pulsante del loro inconfondibile stile.

Curata da Florence Müller, la mostra si snoda attraverso un percorso suggestivo, suddiviso in sezioni tematiche. Abiti haute couture, capi di alta sartoria e gioielli preziosi raccontano l’amore per la tradizione e l’artigianalità che da sempre contraddistingue il marchio.

Il taglio del nastro della mostra dedicata a Dolce&Gabbana il 7 aprile, con una passerella di vip di fama mondiale giunti a Palazzo Reale per l’occasione. Naomi Campbell, Eva Herzigova, Demi Moore, Helen Mirren, Isabella Rossellini, Bianca Balti, Cher, David Gandy. Sono solo alcune delle celebrità che hanno preso parte all’inaugurazione della mostra.

La mostra “Dal Cuore alle Mani” è anche un tributo al Made in Italy. Il lavoro degli stilisti si intreccia con quello di maestri artigiani, sarti e orafi, dando vita a una sinfonia di talenti che rende omaggio all’eccellenza italiana.

Oltre agli abiti, la mostra presenta anche bozzetti, fotografie, video e installazioni multimediali. Un vero e proprio viaggio immersivo nel cuore creativo di Dolce&Gabbana, che permette di scoprire la genesi delle loro collezioni e la dedizione che si cela dietro ogni capolavoro.

La mostra “Dal Cuore alle Mani” è aperta al pubblico da martedì a domenica dalle 10:00 alle 19:30, con chiusura il lunedì. Il giovedì è possibile visitarla fino alle 22:30. Il biglietto d’ingresso è di 15 euro (ridotto 12 euro). Link alle prenotazioni

Autore

Cristina Carnevali

Di professione avvocato, fondatrice di capocronaca.it. Già collaboratrice e direttore editoriale per realtà locali, vincitrice del Premio giornalistico "Giuseppe Luconi" 2020 nella sezione "quotidiani on line delle Marche", oggi guida della redazione di capocronaca.it. Appassionata di sport, ha fatto i primi servizi sul campo, per poi occuparsi a 360° dell'editoria e della comunicazione.