Wednesday 21 February, 2024
HomeItaliaAttualità ItaliaAggiornamento maltempo: allagamenti e disagi tra Emilia-Romagna e Marche

Oltre 900 le persone evacuate e la circolazione dei treni è parzialmente sospesa. Fortunatamente al momento nessun ferito, ma le intense pioggia non sembrano arrestarsi, previste precipitazioni anche nelle prossime ore

Dalla giornata di oggi, martedì 16 maggio, in varie zone dell’Emilia Romagna e delle Marche ci sono intense precipitazioni, che hanno provocato allagamenti in varie città. Sono oltre 900 le persone fatte evacuare dalle loro abitazioni per sicurezza, ma al momento non ci sono feriti o notizie di danni gravi.

A causa delle piogge è stata sospesa la circolazione dei treni lungo la costa adriatica tra Rimini e Forlì e tra Ravenna e Rimini. Mentre fortemente rallentato il tratto tra Rimini e Senigallia.

Bacino Marecchia, Rimini. Fonte: Emilia-Romagna Meteo

Problemi maggiori a Riccione, in provincia di Rimini, dove le strade sono allagate ed il pronto soccorso dell’ospedale Ceccarini è completamente allagato ed in parte inagibile. Per il momento non ci sono notizie di problemi riguardo i pazienti ricoverati. Allagamenti anche nel pesarese, nella regione Marche, dove il primo cittadino, Matteo Ricci, ha chiesto alla cittadinanza di non uscire di casa se non strettamente necessario.

Ponte vecchio, Cesena

L’acqua ha causato la piena di alcuni fiumi, in alcuni punti sono esondati. Molta preoccupazione per il fiume Misa di Senigallia, la cui esondazione lo scorso settembre aveva causato molti danni e vittime. Il sindaco Olivetti ha invitato la popolazione, se possibile, a restare nelle proprie abitazioni, soprattutto ai piani alti delle loro case.

Fiume Misa, Senigallia

Il maltempo incessante e continuo anche nei prossimi giorni ha portato alla chiusura di tutte le scuole nei comuni di entrambe le regioni. Gli abitanti sono stati invitati a uscire il meno possibile da casa, mentre molte amministrazioni comunali hanno deciso di chiudere le scuole anche per la giornata di domani, mercoledì 17 maggio.

Alcune delle zone interessate dal maltempo sono le stesse dove tra il 2 e il 3 maggio di quest’anno, c’erano stati diversi gravi allagamenti a cui aveva contribuito anche la siccità che da più di un anno riguardo la parte settentrionale dell’Italia.

Seguono continui aggiornamenti su www.capocronaca.it e sul nostro canale Instagram!

Autore

Andrea Bocchini

Classe ’98. Laureato in Comunicazione giornalistica, pubblica e d’impresa a Bologna. La mia più grande passione, il giornalismo. Scrivere, leggere e viaggiare i miei più grandi interessi. Il mio amore musicale, Fabrizio de Andre, il mio motto: “Per chi viaggia in direzione ostinata e contraria”.