Friday 19 April, 2024
HomeCulturaLa Fornace, dalla poesia alla storia della scuderia Leone Rampante: gli appuntamenti della settimana

Mercoledì nel ricordo del poeta Scataglini, giovedì la scrittrice Monica Lanfranco e venerdì la storia del Motoclub Leone rampante

Tre appuntamenti ed importanti ospiti protagonisti delle serate della Biblioteca La Fornace questa settimana. Dalla poesia alla storia del Motoclub Leone Rampante, grazie alla collaborazione tra associazioni del territorio, il centro culturale e l’amministrazione comunale.

Mercoledì 3 aprile, alle ore 21.00 sarà la volta di “Una presenza inattesa. Scataglini legge Catullo“.
Il dottorando in Scienze dell’Antichità presso la Scuola Normale Superiore di Pisa Mirko Donninelli presenterà una recente scoperta circa il rapporto del poeta anconetano Franco Scataglini – del quale quest’anno ricorrono i 30 anni dalla morte – con i testi classici, in particolare con Catullo.
Le letture dei testi saranno a cura di 𝐃𝐢𝐞𝐠𝐨 𝐌𝐞𝐥𝐚. mentre l’evento è a cura del Centro per il libro e la lettura.

𝐆𝐢𝐨𝐯𝐞𝐝ì 𝟒 𝐚𝐩𝐫𝐢𝐥𝐞 sarà protagonista Monica Lanfranco. Già presente in alcuni degli incontri della rassegna “Prima dell’irreparabile”, a cura di Anemos, la giornalista e formatrice presenterà alle ore 21.00 due suoi libri significativi: “Crescere uomini“, per una generazione di uomini consapevoli, e “Mio figlio è femminista“.

A chiudere la settimana, “La storia della scuderia e Motoclub leone rampante“, v𝗲𝗻𝗲𝗿𝗱𝗶̀ 𝟱 𝗮𝗽𝗿𝗶𝗹𝗲, sempre alle ore 21.00. Nel corso della presentazione del libro curato da Gianni Montali, verrà ripercorsa la 𝘀𝘁𝗼𝗿𝗶𝗮 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝘀𝗰𝘂𝗱𝗲𝗿𝗶𝗮 𝗲 𝗺𝗼𝘁𝗼𝗿𝗰𝗹𝘂𝗯 𝗟𝗲𝗼𝗻𝗲 𝗥𝗮𝗺𝗽𝗮𝗻𝘁𝗲, nata a Jesi nel 1957 con lo scopo di partecipare alla più classica delle gare italiane: la 𝗠𝗶𝗹𝗹𝗲 𝗠𝗶𝗴𝗹𝗶𝗮! Saranno presenti Giancarlo, Alex e Alessia Polita, il Campione di motociclismo Giancarlo Falappa, il giornalista e speaker ufficiale dei circuiti di Imola e Misano Boris Casadio. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Autore

Giorgia Clementi

Nata sotto il segno del leone, cresciuta nella capitale del Verdicchio. Dopo la maturità classica al Liceo Vittorio Emanuele II di Jesi scopro l'interesse per il mondo della comunicazione che scelgo di assecondare, dapprima con una triennale all'Università di Macerata, ed in seguito con una laurea magistrale in Giornalismo ed editoria all'Università di Parma. Spirito d'iniziativa, dinamismo, (e relativa modestia), i segni che mi contraddistinguono, insieme ad un amore unico per le bellezze del mio territorio.