Tuesday 16 July, 2024
HomeCulturaIl Rinascimento è (anche) una questione personale. Presentazione del libro “Interviste possibili”

In occasione della chiusura dell’anno accademico della Università degli Adulti della Media Vallesina, domenica 11, alle ore 17,30, presso la Biblioteca la Fornace di Moie sarà presentato il libro “Interviste Impossibili“, del giornalista jesino Silvano Sbarbati, che, con i suoi 50 anni di iscrizione all’Albo, è uno dei decani del giornalismo marchigiano.

Jesino, direttore di biblioteca, di teatri pubblici, da alcuni anni impegnato in Anffas, associazione di volontariato che a Jesi si occupa delle tematiche inerenti la disabilità.

Cosa tratta questo libro?

Un divertimento personale, che raccoglie tredici interviste – impossibili, evidentemente, ad altrettanti personaggi storici della nostra realtà. Dall’imperatore Federico II a Pergolesi, dal marchese Pallavicino ad Angelo Colocci. Ne ho scritte 21, le ho pubblicate a puntate sul settimanale Voce della Vallesina nel 2022.

Com’è nata l’idea di raccogliere i racconti e farne un libro?

“Grazie al mecenatismo di Angelo Trevisan, siamo riusciti a pubblicarne un libro che ne contiene tredici, illustrate da disegni originali di Alice Saccenti.”

A questo punto ti chiediamo qualche anticipazione circa l’evento di domenica 11

“Dovendo chiudere l’anno accademico, alla ricerca di uno spunto a metà strada tra l’evento e lo sviluppo del tema del 2023 (il Rinascimento) si è deciso di dare vita ai personaggi, a tre di loro che hanno una relazione più profonda con il territorio: Celeste Erard Spontini, moglie del grande Gaspare Spontini, che fu legata da un affettuoso legame Maiolati, il marchese Pallavicino a cui si deve lo sviluppo in senso moderno del canale che da lui prese il nome, il tipografo Federico de’ Conti che a Jesi stampò una edizione della Divina Commedia alla fine del 1400”.

Incasso devoluto all’Anffas?

L’Anffas è l’associazione che, dai ricavi della vendita del libro, avrà benefici per poter svolgere il suo lavoro di sensibilizzazione sui temi che le sono cari, come l’inclusione degli svantaggiati, la cultura della integrazione sociale, la difesa dei diritti dei più fragili“.

Tre personaggi tra quelli presenti nel volume saranno messi in scena, letteralmente, grazie alla interpretazione di alcuni giovani attori della sezione teatro della scuola musicale “Pergolesi” di Jesi.

La regia sarà curata da Michele Ceppi.

Sono inoltre previsti degli intermezzi musicali.

Presenterà l’evento Beatrice Testadiferro, direttrice di “Voce della Vallesina”, che dialogherà con l’autore di “Interviste impossibili

Ingresso libero.

Autore

Giancarlo Esposto

Giornalista iscritto all’Ordine dei Pubblicisti dal 1985 – tessera n. 52020 - e scrittore. Ha all’attivo numerose collaborazioni con emittenti radio-tv e giornali su carta e online. Nel 2010 ha ricevuto la medaglia d’argento per i 25 anni di iscrizione all’Ordine, nel 2020 era nell’elenco dei premiati del Premio Giornalistico Nazionale Giuseppe Luconi. Come scrittore, dopo alcune pubblicazioni di sport, relative alla sua attività giornalistica e dedicate al vernacolo, si è dedicato alla narrativa, pubblicando 5 romanzi; il più recente "Anagramma di donne". Pochi mesi fa ha pubblicato il libro "Dal taccuino di un cronista", racconti di oltre trent'anni di giornalismo. Sportivo praticante fino a poco tempo fa, è stato sposato, vive con suo figlio, un cane, tre gatti e una tartaruga. Inoltre è parte attiva all’interno dell’Agenzia assicurativa Jesi 2.000. Una delle sue frasi preferite: “La letteratura, come tutta l’arte, è la confessione che la vita non basta.” (Fernando Pessoa).