Friday 19 April, 2024
HomeCulturaA Montecarotto una giornata di Teatro Sociale Marche

Alle ore 18 l’incontro pubblico, ad ingresso gratuito “Facciamo il punto”. Alle ore 21 si chiude la rassegna teatrale “Perdere la testa” con “In Faccia al mare”, esito finale del laboratorio di Teatro Integrazione della Rete del Sollievo di Jesi Asp Ambito 9 e del Teatro Giovani Teatro Pirata.

Si chiude sabato 13 maggio al Teatro Comunale di Montecarotto la rassegna tra amore e follia “Perdere la testa”, promossa dal Comune di Montecarotto con la direzione artistica ed organizzativa del Teatro Giovani Teatro Pirata, in collaborazione con AMAT Associazione Marchigiana attività Teatrali e con la Rassegna “Malati di Niente”, con il sostegno di Ministero della Cultura, Regione Marche, e di CMS Consorzio Marche Spettacolo.

Due gli eventi in programma, per una giornata dedicata al Teatro Sociale Marche, nell’anniversario esatto dell’approvazione della Legge 180 del 1978, la cosiddetta Legge Basaglia, dal nome dello psichiatra che a Trieste rivoluzionò l’approccio alla sofferenza psichica, ribellandosi alle intollerabili condizioni di vita dei pazienti.


Si inizia alle ore 18 con un incontro pubblico ad ingresso gratuito, dal titolo “Teatro Sociale, facciamo il punto”. 
Al centro dell’evento, il contributo dell’azione creativa e della libera espressione artistica  nell’abbattimento delle mura dei manicomi in Italia; l’incontro con la Rete Teatro Sociale delle Marche è parte integrante della Rassegna Malati di Niente, in collaborazione con la Rete del Sollievo di Jesi, con le Istituzioni e i Servizi Sociali del territorio.


Alle ore 21 va in scena l’ultimo appuntamento della rassegna teatrale “Perdere la testa”: “In faccia al mareperformance finale del laboratorio di Teatro Integrazione della Rete del Sollievo di Jesi ASP Ambito IX e Teatro Giovani Teatro Pirata, in collaborazione con Dipartimento di Salute Mentale ASUR Area Vasta 2 di Jesi, Cooss Marche. La regia è di Lucia Palozzi e Arianna Baldini.


In scena sono gli utenti del Progetto Sollievo e del laboratorio di Teatro Integrazione: Carmen Bacchiocchi, Annamarie Bakkum, Lina Balzano, Sofia Bevilacqua, Federica Bordoni, Laura Ciattaglia, Enrico Dottori, Edoardo Fabrizi, Emilia Flamini, Marvely Latini Polonia, Martina Maceratesi, Emidio Marchegiani, Filippo Renzi, Luca Roccoli, Simona Simonetti, Maria Elena Tangorra. Con loro, in scena, anche la psicologa Lina Balzano, l’educatrice Federica Bordoni, i tirocinanti Sofia Bevilacqua, Filippo Renzi e Martina Maceratesi.


In  “In faccia al mare”, un gruppo di persone sono riunite in una locanda di fronte al mare; ognuna ha la sua storia, il suo viaggio, i suoi desideri; ognuno di essi ha la sua stanza, dove è solo con sé stesso, dove riflette e riposa; ma vivendo insieme nella locanda si incontrano e l’incontro genera nuove prospettive, sfide, possibilità; infine, di fronte a loro, il mare: l’assoluto, il meraviglioso, l’immenso, l’incomprensibile. Tutti noi siamo ogni giorno di fronte a queste tre dimensioni dell’esistenza – noi stessi, l’altro, l’ignoto – tutti noi possiamo riconoscerci in questi personaggi impegnati a raccontarsi, a conoscersi, a cercare di dare un senso al comune viaggio che chiamiamo vita.


Lo spettacolo è andato in scena in una sua prima versione il 20 e 21 gennaio al Teatro Cocuje per le classi dell’I.I.S. Galilei di Jesi; il pubblico ha assistito allo spettacolo dopo un incontro preparatorio e si è fermato a incontrare gli attori e le attrici. il coinvolgimento della scuola è parte integrante sia del progetto Sollievo che dell’attività di Teatro Giovani Teatro Pirata.

Il laboratorio di Teatro Integrazione promosso dal servizio La Rete del Sollievo Asp Ambito ed in collaborazione con Teatro Giovani Teatro Pirata nasce nel 2005 e dal 2007 ha iniziato un lavoro costante anche con gli studenti delle scuole superiori“, fa sapere Gilberto Maiolatesi, coordinatore del servizio La rete del Sollievo Asp numero 9.

Dal 2007, in particolare, lavoriamo all’interno del Liceo delle Scienze Umane e con un gruppo di pazienti; siamo partiti con il progetto teatrale ‘L’amore non è un piripì’ che poi ha debuttato il 13 maggio del 2008 alla Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola di Serra San Quirico nel trentennale della Legge Basaglia. Si tratta di un progetto aperto, non solo agli utenti e non solo agli operatori, ma anche alle scuole e al territorio. Il linguaggio del teatro, come lo sport, e la pittura, sono ottimi strumenti per fare il nostro lavoro, focalizzato appunto sull’inclusione sociale. E a teatro non ci sono ‘diversi’, ma solo chi recita e chi guarda lo spettacolo“.

BIGLIETTI: Spettacolo 13 maggio In faccia al mare € 3.00

-Biglietteria Teatro Comunale di Montecarotto Tel. 334.1684688, aperta da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo

– Teatro Giovani Teatro Pirata – Tel. 0731.56590 – 334.1684688 lun-ven 9.00/17.00 biglietteria@atgtp.it – www.atgtp.it

– AMAT/ Biglietterie del circuito – www.amatmarche.net

– Prevendita on-line www.vivaticket.it Call Center 071.2072439

Autore

Comunicato Stampa