Friday 14 June, 2024
HomeCronacaJesi, sedotto e derubato da una romena

40enne denunciata dopo le indagini della Polizia. Baci ed effusioni per rubare la catenina d’oro e soldi dal portafogli

Una 40enne di origini romene è stata arrestata per il reato di furto con destrezza. I fatti risalgono al 22 maggio scorso.

La vittima (un 55enne originario dell’Ecuador) ha denunciato alla Polizia di aver dato un passaggio ad una donna, incontrata per strada fino a viale don Minzoni. Prima di scendere dall’auto la donna gli ha lasciato il suo numero di telefono invitandolo a contattarla.

Dopo alcuni giorni, i due iniziano ad inviarsi messaggi e si incontrano, prima alla stazione, poi vanno in un bar per prendere un caffè. La donna era molto affettuosa e lo abbracciava di continuo. Tornati al parcheggio, i due si lasciano andare in un bacio. Peccato però che le intenzioni della donna fossero tutt’altro che amorevoli. L’uomo si rende conto infatti che lei gli stava sfilando la collana d’oro che portava al collo. Deluso la fa scendere dall’auto.

Poco dopo si reca in un negozio e all’atto di pgare si accorge che nel portafogli non c’erano più tutti i soldi che aveva, 570 euro in banconote di vario taglio. Scatta la denuncia.

Dagli accertamenti investigativi sull’utenza cellulare della donna, le informazioni acquisite ed il riconoscimento fotografico, gli agenti della Polizia di Jesi hanno scoperto l’identità della ladra ed acciuffarla.

Autore

Cristina Carnevali

Di professione avvocato, fondatrice di capocronaca.it. Già collaboratrice e direttore editoriale per realtà locali, vincitrice del Premio giornalistico "Giuseppe Luconi" 2020 nella sezione "quotidiani on line delle Marche", oggi guida della redazione di capocronaca.it. Appassionata di sport, ha fatto i primi servizi sul campo, per poi occuparsi a 360° dell'editoria e della comunicazione.