Thursday 30 May, 2024
HomeAttualitàIl Governatore Gesualdo Angelico ospite del Rotary Jesi: “abbiamo il dovere di creare speranza”

Martedì 14 novembre, il Rotary Club Jesi ha ospitato Gesualdo Angelico, Governatore del Distretto 2090, che comprende le regioni Abruzzo, Marche, Molise e Umbria. Un momento di incontro e confronto con i membri del Rotary cittadino che è iniziato nel pomeriggio insieme al direttivo per poi continuare nella conviviale al Circolo cittadino di Jesi.

Quando le persone pensano di aver perso tutto – ha affermato il Governatore Angelico durante la conviviale – il compito del Rotary deve essere quello di ridare fiducia ed entusiasmo. Abbiamo il dovere e la possibilità di toglierle dallo scoraggiamento perché quello che il Club fa è creare speranza. La lotta alla poliomielite ne è un esempio: quando abbiamo cominciato a combatterla abbiamo dato speranza di una vita migliore“.

Un agire che passa per “la continuità e la partecipazione da parte dei soci. I club sono ideati per mettere intorno ad un tavolo le persone . ha concluso. Lo sguardo deve guardare ai giovani che dobbiamo aiutare a costruirsi un futuro, immaginare quali sono le loro priorità come la tutela dell’ambiente, il rispetto dell’altro e per tramandare questi valori dobbiamo andare nei luoghi dei giovani, come le scuole“.

Jesi è molto fortunata ad avere un tessuto associativo tanto vivace e il Rotary rappresenta un punto di riferimento per la città” ha aggiunto il Presidente del consiglio comunale Luca Polita. Gli eventi importanti richiedono lo sforzo dei soci, quindi momenti di incontro come questi sono fondamentali per noi e per la collettività“.

Presenti alla serata Mauro Ragaini presidente del Rotary Jesi, Alessandro Stelluti presidente del Rotary Fabriano, Maurizio Diambrini presidente del Rotary Falconara Marittima, Mauro Bigelli Presidente del Rotary Senigallia e Roberta Carotti Presidente del Rotary Jesi Federico II.

Autore

Giorgia Clementi

Nata sotto il segno del leone, cresciuta nella capitale del Verdicchio. Dopo la maturità classica al Liceo Vittorio Emanuele II di Jesi scopro l'interesse per il mondo della comunicazione che scelgo di assecondare, dapprima con una triennale all'Università di Macerata, ed in seguito con una laurea magistrale in Giornalismo ed editoria all'Università di Parma. Spirito d'iniziativa, dinamismo, (e relativa modestia), i segni che mi contraddistinguono, insieme ad un amore unico per le bellezze del mio territorio.