Wednesday 21 February, 2024
HomeAttualità“E venne in mezzo a noi”, il concerto sulla Natività di Gesù

Le date del concerto dedicato alla Natività, con brani della cultura orale marchigiana

Marino Carotti presenta in più luoghi della provincia di Ancona e Macerata, a partire dal mese di dicembre, uno dei temi principali dell’arte in un concerto/spettacolo intitolato “E VENNE IN MEZZO A NOI – NATIVITA’ DI GESU’.

Ci saranno brani della cultura orale marchigiana da lui stesso ricercati sul campo, alcune canzoni di Fabrizio De André tratte dall’album “La Buona novella” e qualche inedito di sua composizione.

Tutti sul tema della Nascita di Gesù.

Marino Carotti conduce ricerche sul campo di canti popolari dalla fine del 1993 in tutto il territorio marchigiano, recuperando antichi e suggestivi canti contadini che sono la testimonianza di una civiltà rurale ormai estinta. Ha realizzato 4 libri, di cui 1 autoprodotto e 2 CD.

“La Buona Novella”, album ispirato ai vangeli apocrifi, uscì nel 1970 ed è tuttora considerato uno dei migliori lavori di Fabrizio.

Il concerto è diviso in 3 parti. Inizia con la Buona Novella, dall’infanzia di Maria fino a quando Maria se ne va via con Giuseppe per trovare un posto tranquillo dove partorire. La nascita di Gesù, che non viene trattata da De André, è tutta in chiave popolare, fino alla fine del concerto, dove compaiono alcuni inediti di Marino.

Pochi strumenti e poche voci per tutto il concerto, per una rappresentazione intima e spirituale.

Intervengono Piero Belardinelli (fisarmonica, voce), Benedetta Dui (voce e voce narrante), Maurizio Trappolini (organetto, voce).

Date e luoghi dei concerti per il mese di DICEMBRE:

Sabato 9 ore 17:30 – Cingoli – Auditorium Santo Spirito;

Venerdì 15 ore 21:15 – San Paolo di Jesi – Chiesa San Paolo Apostolo;

Domenica 17 ore 17:30 – Agugliano – Chiesa S.S. Sacramento;

Giovedì 21 ore 21:15 – Senigallia – Biblioteca comunale Antonelliana;

Venerdì 22 ore 21:15 – Jesi – Biblioteca Planettiana Palazzo della Signoria;

Venerdì 29 ore 21:15 – Moie di Maiolati – Abbazia di Santa Maria.

Autore

Comunicato Stampa