Tuesday 16 July, 2024
HomeAttualitàAll’Ospedale di Senigallia, la Pet Therapy a sostegno dei pazienti oncologici

L’Ospedale “Principe di Piemonte” di Senigallia ha avviato un nuovo percorso di Pet Therapy dedicato ai pazienti oncologici. Grazie agli accordi tra la Direzione Medica Ospedaliera e l’Unità Operativa di Oncologia, diretta dal Dr. Massimo Marcellini, i pazienti ricoverati in Day Hospital presso la UOSD Terapia Medica Oncologica potranno beneficiare di sessioni terapeutiche con animali.

Il progetto, curato dall’educatore e istruttore cinofilo Cristiano Bellissimo, coadiutore del cane certificato dal Ministero della Salute, è reso possibile grazie al generoso contributo della famiglia Giovanni Rocchetti. Le sessioni di Pet Therapy si terranno due volte al mese, ogni due settimane, dalle ore 11.00 alle ore 13.00, per un periodo di sei mesi.

L’iniziativa nasce dal successo della precedente esperienza di “uso terapeutico degli animali da compagnia,” che ha dimostrato come la presenza degli animali possa significativamente migliorare il benessere dei pazienti. Questa positiva risposta ha spinto la Direzione Strategica Aziendale ad accogliere con entusiasmo la proposta di ripetere il percorso, questa volta specificamente rivolto ai pazienti oncologici.

La Pet Therapy rappresenta un’importante integrazione alle terapie tradizionali, migliorando la qualità della vita dei pazienti attraverso il contatto e l’interazione con gli animali,” ha dichiarato il Dr. Massimo Marcellini. “L’entusiasmo con cui i pazienti hanno accolto la scorsa edizione ci ha convinti della necessità di continuare su questa strada.”

La Direzione Strategica Aziendale esprime gratitudine a tutti i partecipanti e sostenitori dell’iniziativa, sottolineando come questo progetto contribuisca significativamente all’umanizzazione delle cure.

Autore

Giorgia Clementi

Nata sotto il segno del leone, cresciuta nella capitale del Verdicchio. Dopo la maturità classica al Liceo Vittorio Emanuele II di Jesi scopro l'interesse per il mondo della comunicazione che scelgo di assecondare, dapprima con una triennale all'Università di Macerata, ed in seguito con una laurea magistrale in Giornalismo ed editoria all'Università di Parma. Spirito d'iniziativa, dinamismo, (e relativa modestia), i segni che mi contraddistinguono, insieme ad un amore unico per le bellezze del mio territorio.